Cronaca

Si potrebbe andare tutti quanti alla Cerca-Binasca

SALA DELLE BATTAGLIE – Tutto esaurito. «Sarà un kilometro e 300 metri di strada della quale 574 metri su viadotto: il resto, verso la via Emilia, in rilievo. Per 400 metri una duna, alta un metro o due, proteggerà l’abitato dalla nuova strada. Attorno a Melegnano creiamo quindi un anello che sicuramente porterà via il traffico» ha dichiarato ieri sera Eva Silva, Consorzio dei Costruttori TEEM. Un’ora e 53 minuti di conferenza pubblica per illustrare la Cerca-Binasca, nuovissimo animale in acciaio e calcestruzzo – 2700 tonnellate dell’uno, 4400 metri cubi dell’altro – che, con 1,9 km di pali di fondazioni e «un aspetto naturale di legno bagnato», metterà in comunicazione due rotonde incrociando una nuova variante della Sordio-Bettola. Farà anche un salto sul Lambro e uno sul canale Redefossi. Ma è Luciano Minotti, ingegnere della società Tangenziale Esterna Spa, a lanciare la dichiarazione che salva la serata da una terribile formalità. «Anch’io credo – ha detto dando seguito alle osservazioni degli abitanti melegnanesi e del sindaco di Colturano – che da oggi i sindaci abbiano un compitino da fare. Dovranno intervenire sul traffico interno dei Comuni del territorio, chiudere il centro, vietare gli ingressi dei mezzi pesanti». Quindici mesi ed è fatta: dieci metri e mezzo di carreggiata sfrecceranno davanti alle finestre del quartiere Montorfano. A costruire è Lambroscarl Srl, verrà fuori un tratto stradale fitto di platani, in specie sul fiume e lungo via Martin Luther King. Il resto sono ringraziamenti, presentazioni, omaggi alla politica e alla Regione «che fortemente ha voluto», a «un miliardo di investimenti sul territorio senza fare un soldo di debito», con «un grazie speciale al Gruppo Gavio, grande protagonista di questa operazione» (l’ultima frase è del sindaco di Melegnano Vito Bellomo). «Di fatto questa strada diventa una tangenziale di Melegnano – osserva Rodolfo Bertoli, residente. – Sull’anello che avete descritto continuerà a insistere traffico. Penso ai collegamenti che portano verso l’Ospedale, un aspetto che forse avete trascurato». «Tanti studi tecnici, tanti sforzi di fattibilità. Cerchiamo davvero il minor disturbo possibile» replica Eva Silva; «Portiamo via il traffico a monte, prima della ferrovia» osserva Luciano Minotti. «Da sindaco di Colturano vivo tutta la congestione del traffico melegnanese: ma se questo traffico – rimarca Marilena Dosi – non prenderà la TEM, prenderà la Cerca. E se prenderà la Cerca, la rotonda di Colturano sarà oberata. I cittadini hanno diritto a una pista ciclabile». «Comporterà problemi in caso di esondazione della Vettabbia?» chiede Alberto Spoldi, abitante del Montorfano. «Dall’esame idrologico-idraulico, non andrà a creare problematiche peggiorative» secondo Silva; per Minotti «l’esame delle autorità sulle acque ha tutti i sacri crismi». «Di chi diventa questa strada?» domanda Francesco, residente, ma alla risposta non manca la sornioneria: «Dal 1° gennaio, della Città Metropolitana». Da via M. L. King una donna, Cristina, chiede di «migliorare la viabilità in centro città. Ricorrono i dieci anni dalla morte di Lucia Pozzi al ponte del Lambro». Un anziano abitante di via King – testimone della prima piantumazione del 1957 – chiede dove sia finito il primo progetto di mitigazione del 2007. Anche Alberto Corbellini, consigliere comunale del Partito Democratico melegnanese, interviene chiedendo al sindaco di vigilare sulla realizzazione di tutte le opere. Ma il PD proprio ieri alzava la voce sui social network rivendicando che la gratitudine per la nascita di questa strada va attribuita all’ex sindaco Dolcini nel 2007. «Poca onestà intellettuale, sindaco Bellomo» sgridano i democrat e, se così è, la storia di questa strada racconta come «l’onestà intellettuale» sia stata carne fresca per i denti degli avvocati.

Venerdì 21 novembre 2014, ore 11:51

(Si ringrazia Marco Maccari)

Annunci
Standard

6 thoughts on “Si potrebbe andare tutti quanti alla Cerca-Binasca

  1. Vorrei segnalare anche io un refuso, forse.. Il virgolettato del sindaco di Colturano è riportato correttamente dove dice :”… e se NON prenderà la Cerca…” ecc ecc. ?Secondo me bisogna togliere il NON. Può controllare? Grazie, salve.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...