L'inchiesta

Milano metropoli, i reati sarebbero in calo? +22.7% nel 2012, +23.6% nel 2013, +37.9% nel 2014

PARLANO I DATI. Per le fonti Istat l’area di Milano ha conosciuto negli ultimi anni l’aumento, non la diminuzione dei reati: o meglio, di quei reati che riguardano l’immediata e quotidiana sicurezza del residente. Leggendo le cifre reali, e non quelle sventolate dai politici, i reati non hanno fatto che radicarsi e aumentare. Il sito dati.istat.it permette l’outlook dei soli tre anni 2010, 2011, 2012: per il 2013 e il 2014 fanno testo le dichiarazioni della Questura, le pubblicazioni del Ministero dell’Interno e le elaborazioni di Il Sole 24 Ore.

INIZIAMO DAL PRINCIPIO: 2010-2012
Osserviamo l’arco triennale 2010-2011-2012.
I furti. Crescono i furti con destrezza. Nei tre anni l’andamento è del +19.45% (con 20.769 casi nel 2010, 24.556 nel 2011, 25.786 nel 2012).
Furti con strappo incrementati del +27.83% (dai 1426 del 2010, ai 1589 del 2011, fino ai 1976 del 2012).
Ecco le uniche diminuzioni: -2.46% per i furti in esercizi commerciali, (166.131 nel 2010, 162.211 nel 2011, 162.135 nel 2012), -6.52% per i furti in abitazioni con 19.271 casi nel 2010, 16.483 nel 2011, 18.090 nel 2012.

Le rapine. +15.93% negli esercizi commerciali, salite dalle 654 del 2010, alle 596 del 2011, infine alle 778 del 2012.
+29.53% di rapine in abitazione: 167 nel 2010, calo a 155 nel 2011, impennata di 237 nel 2012.
+26.33% nella pubblica via: 1899 nel 2010, poi 2433 nel 2011, infine 2578 nel 2012.

Contraffazione di marchi e prodotti industriali: +18.95% con 389 casi nel 2010, 417 nel 2011, 480 nel 2012.

Truffe e frodi informatiche: principio di crescita, 7775 nel 2010. 7575 nel 2011; 8061 nel 2012. +3.54%.

Clamoroso il riciclaggio di denaro, beni, utilità di provenienza illecita: +30.55% con i 50 casi del 2010, i 70 del 2011, i 72 del 2012.

Dimostrano di stare calando, invece, i reati con gli stupefacenti, passati dai 2540 del 2010, ai 2413 del 2011, ai 2513 del 2012 (-1.07%).
Calano gli incendi (457 nel 2010, 404 nel 2011, 307 nel 2012: -48.85%).
Calano anche gli altri delitti non compresi nell’omicidio né nei reati sopra elencati: dai 34.111 del 2010 ai 30.831 del 2011, fino ai 29.161 del 2012. -16.97%.

Tendenza a scendere per i reati commessi con violenza, come l’omicidio, o contro beni mobili come le auto in sosta.

IL GRANDE EQUIVOCO
Nel triennio 2010-2012, l’unico dato rilevante a essere sceso (variazione inferiore al 10%) è il numero TOTALE dei delitti commessi nell’area di Milano:
– dai 264.067 del 2011
– ai 275.414 del 2010
– ai 259.157 del 2012.
Quindi significa che è tutto falso? Che i furti, le rapine, il riciclaggio, le frodi, la contraffazione, non sono una vera emergenza?

Certo che sono una vera emergenza: la cosiddetta «diminuzione» dei reati è, in realtà, un -6.27%. Meno del 10%. È questo che fa equivocare sul presunto «calo di reati», difeso dalle autorità locali. Ma questo dato è un equivoco e questo presunto calo è un giudizio superficiale. Non tiene conto dell’aumento dei tipi di reati esaminati in questo articolo, che vedono i cittadini esposti al crimine direttamente in prima persona e che vengono puntualmente documentati sui social network per questo motivo.

Non sfugge infatti che il tasso di reati è invece esponenzialmente cresciuto: 6911.1 il tasso nel 2010, 8322.5 nel 2011, 8482.3 nel 2012. L’aumento è del +22.73%.

I REATI NEL 2013 E NEL 2014: L’AUMENTO
In attesa dei dati completi sui reati negli ultimi due anni, ecco le prime cifre ufficiali dichiarate dal questore Savina.
Le rapine in abitazione sono cresciute del +23.6% nel 2013.
Cresciuti i furti con strappo del +16.7% nel 2014, con 2299 casi denunciati: confrontati con i 1426 del 2010, evidenziano che il furto con strappo non ha fatto altro che crescere del +37.97%.
Aumento del +33.5% per la truffa e frode informatica nel 2014.

Dove starebbero diminuendo i reati nelle nostre città?

Marco Maccari, mercoledì 11 febbraio 2015 ore 14:19
Ripubblicato il 30 novembre 2015

mamacra@gmail.com
@mamacra

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...