Il caso

Strategia del fuoco, strategia dell’acqua. Sun Tzu, Tu Mu e Chang Yu commentano Melegnano

I fatti incendiari di Melegnano e l’iniziale dissesto idrogeologico letti alla luce della strategia militare classica cinese

ASSERISCE SUN TZU (544-496AC): «Chi adopera il fuoco per potenziare i suoi attacchi è intelligente. Chi adopera le alluvioni, è potente». Ancora: «L’acqua può tagliare fuori un nemico, ma non distruggerlo». Di nuovo: «Ci sono cinque metodi per attaccare con i proiettili infuocati: lanciarli contro le persone, i magazzini, gli equipaggiamenti, gli accampamenti e gli arsenali». Poi: «Per usare il fuoco bisogna avere mezzi adeguati e attendere il clima giusto: secco e ventoso». Ma ancora: «L’incendio ci deve essere nel tempo opportuno». 

SENTENZIA TU MU (803-853DC): «Si attacca con il fuoco non per affidare alle fiamme il compito di distruggere, ma per gettare scompiglio nel nemico prima di andare all’assalto». 

CHANG YU (960-1079DC) dichiara: «L’impiego intelligente del fuoco facilita l’attacco. L’acqua divide il nemico, e tu sei più forte di un nemico diviso».

Lo staff, martedì 16 giugno 2015 ore 12:12
radarmelegnano@gmail.com

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...