Cronaca

Cimitero comunale, imprenditori in protesta. Ma il sindaco non li riceve

COMUNE DI MELEGNANO – Vertice in palazzo Broletto, gli imprenditori salgono in comune alle 10 di stamani per chiedere al sindaco spiegazioni sul «regime di monopolio» del gestore e manutentore in appalto ventennale, Ma.Gi. Srl. Ma il sindaco non si presenta e così anche l’assessore ai lavori pubblici. Ha presentato richiesta di udienza il consigliere comunale Luigi Martelli con gli imprenditori funerari locali Bozzato, Arenzi e Belloni. «Vergogna vuole che gli imprenditori non siano stati accolti né dal sindaco Vito Bellomo né dall’assessore Lorenzo Pontiggia, era presente solo il segretario generale Diego Carlino – dichiara il consigliere di Alleanza per Melegnano. – Sono state presentate prove di illecito e di aumenti di prezzi da zero al 60% nella gestione, in beffa agli imprenditori. Un regime di monopolio che i gestori del cimitero comunale sono liberi di fare. Il segretario generale è caduto dalle nuvole – conclude il consigliere, – è assurdo che nessuno conosca la concessione cimiteriale. Sembra che l’abbia fatta qualcuno che veniva da fuori, che l’abbia messa sul banco, l’abbia fatta firmare e via».

«Durante l’incontro sono state date risposte di livello tecnico – riassume il rappresentante legale della protesta – ma la responsabilità è oggettivamente di natura politica, perché non è stata svolta un’attività di controllo e di verifica da parte del comune. Il gestore sta vendendo prodotti che non facevano parte dell’accordo e il comune ha sbagliato l’adeguamento del prezzo di mercato dal 2012 al 2013, andando ad aumentare di 500 euro tutte le concessioni relative ai loculi, alterando il mercato, danneggiando i cittadini».

Gli imprenditori funebri considerano Ma.Gi srl un concorrente a tutti gli effetti? «Sì» rispondono. «Grazie al comune» aggiunge il consigliere Martelli. «Il finanziamento di progetto con il quale è strutturato l’accordo non è viziato – espone il rappresentante legale, – lo è l’esecuzione». Agli imprenditori diversi dal gestore è formalmente concesso di entrare nel cimitero, è sul numero di operazioni che insistono le disparità: «Il gestore ha eseguito numerose esumazioni nel periodo invernale, gli altri pochissime» spiegano gli imprenditori.

La dichiarazione di Lorenzo Pontiggia, arrivato in comune alle 11:30: «Non sapevo nulla dell’incontro. Nessuno mi ha avvertito». Il sindaco stesso, pochi minuti prima dell’assessore, è entrato salutando gli imprenditori tirando dritto.

Marco Maccari, giovedì 2 luglio 2015 ore 19:45

mamacra@gmail.com
@mamacra

Annunci
Standard

3 risposte a "Cimitero comunale, imprenditori in protesta. Ma il sindaco non li riceve"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...