Il dibattito

Comuni sull’astrico

MELEGNANO SOCIAL – Lotta campale per la ragione e il torto. Argomento, la strada più liscia di Melegnano, il cavalcavia. Arena, il gruppo social più chiuso (agli sguardi) e più aperto a guerra tra poveri, intolleranza, razzismo, apologia di fascismo o di reato.

Scopo politico del gruppo, promuovere/proteggere il sindaco Bellomo, gli assessori e la clientela di attivisti e di politicizzati. La lotta campale è sfuggita a molti perché bloccati dalle impostazioni di privacy, innescata da uno degli amministratori del gruppo, Bikers Centauro. È di interesse pubblico: cittadini informati smentiscono un ex politico che reagisce zittendo, e danno lezioni di social media management a un admin in persona.

Era il lontano 26 giugno. «Carissimi amici, avete visto che il cavalcavia del Giardino… da Melegnano a Riozzo sta per essere asfaltato! A cos’è servito quella vigliaccata disegnata per terra [«le cazzo di buche», disegni fallici con spray fluorescenti]? A fare la figura del coglione… Io sono un imprenditore edile» è la difesa dell’admin Centauro, «i due comuni sono almeno 4/5 mesi che ci stanno lavorando… ci si poteva far sentire in modo più educato» (26 giugno ore 12).

Stroncato l’eroe del giorno, nessuno ha gradito. «Ah ah ah rido tantissimo» (Cannondale Degio). «Come mai non c’è traccia di questo importantissimo lavoro di rifacimento manto stradale sul piano triennale 2014-2016 delle opere pubbliche del comune di Melegnano? Come puoi vedere, nessuna traccia del lavoro sul cavalcavia del Giardino e addirittura zero euro a budget nel 2015 e nel 2016 alla voce “rifacimenti manti stradali vie cittadine”?» ha continuato l’utente. «Quindi, e concludo, ti dico, ben vengano coloro che disegnano i cazzi sulla strada se la cosa serve a svegliare quei fenomeni dell’amministrazione che, se vogliono, nel giro di una settimana sono in grado di riasfaltare un cavalcavia… ti invito a fare una riflessione. Ciao» (Cannondale Degio).

23 likes. Ma l’admin Centauro inizia a bloccare gli utenti che la pensano in modo diverso. «Scusate ma io gli imbecilli li blocco» (Bikers Centauro).

«Evviva il confronto civile!» (Silvia Merli). «Forse al posto di bloccarli dovresti imparare a leggere bene quello che scrivono, accettandolo e ammettendo di avere torto quando qualcuno te lo dimostra. Oppure puoi sempre cercare di smentire i documenti che sono stati portati a supporto della tesi che ti ha contraddetto. Tra persone civili funziona così, ma capisco che dare dell’imbecille a chi ti dimostra che sbagli e sentirsi in questo modo dalla parte della ragione sia molto più semplice. Buona giornata» (Riccardo Bragato).

«Quoto e sottoscrivo. Il signor Cannondale ha espresso un’opinione e detto delle cose documentandole… lei signor Bikers come fa a sostenere quello che dice? Fa parte del consiglio comunale? Peraltro trovo di una classe ed un’educazione estrema apostrofare come ‘imbecille’ una persona che non è stata né volgare né offensiva… buona giornata» (Elisa Villani).

«Conosco la destra di Melegnano, sono un imprenditore, ho lavorato negli appalti pubblici, ero ex vicepresidente comitato di quartiere Ovest, facevo parte della lista civica Dalle Periferie In Centro In Sicurezza dell’amministrazione precedente… ho fatto parte del consiglio comunale di Opera 20 anni fa, ne hai abbastanza? Io su quel ponte ho lasciato un avantreno del furgone, 2000  euro… e 6 mesi per prenderli da Cerro con l’avvocato…» porta a sua difesa Centauro.

«Bikers Centauro nessuno ti sta accusando, gli automobilisti  (e non…) sono incazzati per aver dovuto aspettare tanto una manutenzione stradale particolare su un ponte in curva molto trafficato e dove tanti incidenti accadono troppo spesso… Con questo non polemizzo, ma lamento il fatto che nel 2015 esistono cellulari internet e macchine fotografiche, però non bastano a mettere d’accordo due comuni che per far quadrare i conti usano la solita scusa…» (Fanuccio Giggio).

«Signori miei… I tempi burocratici saranno anche lunghi ma io sono trent’anni che vivo qui… E quel cavalcavia me lo ricordo solo rappezzato…» (Benedetta Betty).

«Hai ragione ma stiamo parlando di adesso… e devi dire che negli anni bene o male dalla parte di Melegnano ogni tanto qualche striscia ci scappava… ma da Riozzo semre e solo pezze» è la chiusa di Bikers Centauro. «Comunque resta il fatto che io giro molti comuni e regioni per lavoro, comuni di destra o di sinistra sono tutti nella stessa situazione… comuni sull’astrico (così nell’originale)… non andiamo tanto lontano San Giuliano è sull’astrico (originale)».

«Te la prendi troppo e ti sei innervosito troppo, e dà fastidio sentir dire che è così e ci sono situazioni peggiori. Fa male sentir dire che la colpa è sempre di altri, la colpa è nostra che non abbiamo le palle di fare casino, farci sentire, pretendere i nostri diritti, senza offenderci tra noi, ma mettendo sul patibolo i veri responsabili.
Non schieriamoci sempre sulla destra e sinistra e centro ecc…
Rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare tutti per migliorare la nostra situazione.
Non solo politica, ma a 360°…
Ognuno faccia la sua parte senza offendere!» (Fanuccio Giggio).

Oggi l’admin in questione è sul giornale Il Cittadino, pagina 17, ha un virgolettato nell’articolo di apertura: «I vandali colpiscono alla stazione, danneggiato il nuovo ascensore».

Lo Staff, mercoledì 15 luglio 2015 ore 15:20

radarmelegnano@gmail.com

Annunci
Standard

4 risposte a "Comuni sull’astrico"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...