I lettori scrivono

EXPO: «Non entrate non c’è niente»

palazzo italiaMELEGNANO – Scrive un lettore, Massimiliano Basile: «Expo 2015. Tanto visitato, e tanto criticato. Presenti 250mila persone al giorno, di cui 200mila non sapendo cosa rappresenta, ma solo lì per dire: “Anch’io c’ero”. Poi ascolti i commenti di chi esce deluso dai padiglioni dicendo: “Non entrate, non c’è niente”. Persone disposte a fare 4 ore di fila, per vedere, secondo loro, il niente.
E forse hanno anche pagato caro il biglietto. Credo che la fiera Expo, come la definiscono impropriamente molti, è stata scambiata come una grande fiera del cibo, dove poter vedere e comprare cose tipiche. Il messaggio che ho percepito visitando l’esposizione internazionale, per quei pochi padiglioni accessibili a causa delle file a serpentone, sia il rispetto per la terra, e l’impegno mondiale nel rendere possibile per tutti la gestione delle risorse, che possono sfamare miliardi di persone. La condivisione delle idee, la responsabilità negli sprechi, il ritorno alla semplicità.
Nota molto positiva, per un utente sporadico come me, il servizio Trenord da Melegnano, ottimo e puntuale, treni puliti, comodo considerando che con poco più di 7€ ho fatto andata e ritorno.
Cosa mi ha colpito di Expo? Sapere che per gli americani uno dei cibi ricercati è un bel piatto spaghetti with meatballs, spaghetti al pomodoro con le polpette».

Venerdì 30 ottobre 2015 ore 6:30

radarmelegnano@gmail.com

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...