Il caso

«È un buco nero»

«È un buco nero», commenta una negoziante lungo la strada. Fu del liquido infiammabile a provocare i danni. Breve indagine sul ricordo dell’esplosione, consumata con un gesto intimidatorio di ispirazione mafiosa e, dissero le autorità, «mai vista prima a Melegnano»

MELEGNANO, VIA XXIII MARZO – Il 20 febbraio 2014 il bar tabaccheria Jolly, situato all’angolo tra via Castellini e via XXIII Marzo, fu devastato dalle fiamme. L’intera palazzina fu resa inagibile da quell’incendio, costringendo al trasferimento non solo il tabacchi, ma anche gli studi medici che si trovavano al primo piano e una merceria. Lo stabile fu messo sotto sequestro per poter accertare se il fatto fosse doloso.

Ora, a più di un anno di distanza, le condizioni della palazzina restano le stesse. Chi si trova a passare da quella via continua a fare i conti con la devastazione causata dalle fiamme di quella sera mentre la porta dell’edificio è chiusa da assi di legno e un lucchetto. I commercianti della zona sono costretti a convivere con la costante visione di quell’edificio ormai abbandonato a se stesso senza avere nessun tipo di notizia sugli sviluppi della vicenda. «Ci piacerebbe leggere qualcosa di ufficiale a proposito del futuro di quella palazzina – ci ha detto stamattina una commerciante della via – è lì da più di un anno e non sappiamo ancora nulla. Non penso sia bello per la zona e per la città mostrare una situazione di tale degrado»

Martina Papetti, mercoledì 4 novembre 2015 ore 6:30

maerina_papetti@libero.it

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...