L'inchiesta ninfetta

I gay di Bellomo

OY VEY, OY VEY. SAPETE, SÌ, che la città di Melegnano, da poco sotto i riflettori per possibili infiltrazioni mafiose, ha concesso di usare l’aula del consiglio comunale a una serata anti-gay contro la parità dei diritti civili?

Sapete che gli argomenti della serata sono anti-scientifici, politicizzati, in stile ISIS e bocciati dall’Associazione Italiana di Psicologia e dall’Ordine Nazionale degli Psicologi?

Sapete che il sindaco di Melegnano Vito Bellomo ha concesso la Sala alla serata antigay perché gli organizzatori «sono ragazzi che fanno banchetti la domenica»? Proprio lui, poi, concede l’uso dell’Aula a una serata antigay. In che senso «proprio lui»? Nel senso di un sindaco democratico; uno di quelli sposati in chiesa.

Qual è la data? 26 gennaio, ore 21: tre ore dopo inizia il Giorno della Memoria dello Shoah e il mondo commemora la liberazione di un lager nazista, che rinchiudeva prigionieri omosessuali.

Sapete chi sono i relatori? Jari Colla, che considera i francesi come «gente che non usa il bidet» (21 gennaio, ore 9:41) e Daniele Torri, uno di coloro che «con questo post non concedo a Facebook di usare le mie immagini, informazioni ecc. sia del passato che del futuro» (4 gennaio, ore 22:48). E chi è Patrizio Bertoni? Vive a Melegnano?
No.

Fondamento della serata, un’ideologia fondamentalista religiosa, espressione di una monarchia assoluta con sede in uno stato estero. Quale altro stato estero fondamentalista discrimina gli omosessuali, negando loro parità di diritti? Lo Stato Islamico, detto ISIS.

Cosa disse Cristo a una coppia gay? «Maestro, guarisci il mio ragazzo» lo pregò un giorno un centurione romano. La parola ragazzo poteva significare «amante». Il Maestro cosa rispose? «Verrò a visitarlo», oppure: «Niente favori a una coppia gay»? (Leggi Matteo e Luca, capitoli 8 e 7).

È una serata antigay, è in un Comune della repubblica italiana, è alla vigilia della Shoah, è in stile ISIS. Avvenente programma. Manca solo qualcuno che inviti i mafiosi della Bindi.

Lo Staff, lunedì 23 gennaio 2017 ore 13:34
ilblogradar@gmail.com

Annunci
Standard

Una risposta a "I gay di Bellomo"

  1. stefanodimilano ha detto:

    articolo ridicolo. Non si capisce perchè dite che è una serata antigay, traete conclusioni ridicole come “serata stile ISIS” giusto per andar contro bellomo. Io sono cattolico ma ho molti amici gay e sono di sinistra. Persino il papa ha recentemente detto che non si giudicano le preferenze sessuali quindi non c’è alcun motivo per associare il cristianesimo all’intolleranza oggi. Un tempo l’omosesualità era diversa, non si applicano i metri di paragone di oggi al passato oppure dovremmo considerare assasssini efferati chiunque si battesse per onore e vincesse. Ma le frasi citate sono ancora più ridicole: io amo la francia e i francesi ma è vero “non usano il bidet”. Dirlo è razzista? E che non si conceda a facebook di usare le proprie immagini per quale motivo sarebbbe sbagliato? Boh, quest’articolo è davvero comico, spero per voi che abbiate 16,17 anni perchè in quel caso per lo meno apprezzerei la voglia di fare. Ma ancora di strada davanti ne avete….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...