Cronaca

Melegnano, chiude il Poliambulatorio: gli anziani convocano i candidati sindaci

VIA CAVOUR — Il Poliambulatorio Specialistico offre servizi di analisi sanitarie molto utili ai melegnanesi. È comodo per gli anziani, che possono raggiungerlo a piedi senza pesare sui figli. La sede attuale è in via Cavour; ma i locali sono di proprietà della Fondazione Castellini, che li rivuole indietro; e l’Azienda Ospedaliera ha comunicato lunedì 22 maggio 2017 che il Poliambulatorio di Melegnano è un costo troppo oneroso e che deve essere chiuso.

Venerdì 26 maggio i cinque candidati sindaco sono stati convocati dal Centro Anziani. Sono stati invitati a esprimere la loro volontà di mantenere il Poliambulatorio a Melegnano.

«Il mio partito si è mosso in tempi non sospetti» inizia Rodolfo Bertoli, candidato del Partito Democratico, «con l’iniziativa di una lettera aperta alla Fondazione Castellini, chiedendole più tempo. La Fondazione ha bisogno di più spazi per le sue attività. Quello che voglio chiedere alla Fondazione è che una parte di questa volumetria deve essere specificamente dedicata al Poliambulatorio. Quindi, voglio che il Poliambulatorio resti lì dov’è; fu un sindaco del mio partito a volerlo in via 8 Giugno. Il problema grosso sono le prenotazioni. Bisogna migliorarne il servizio. Non è solo colpa dell’amministrazione Bellomo» conclude. «È un susseguirsi di tante questioni, ad esempio è anche un problema di trasporto urbano, che fu soppresso dall’amministrazione Bellomo per questioni meramente finanziarie. Rifiuto di mettere i soldi davanti a questo tipo di problemi».

«Siccome sono stata accusata di raccontare bufale» esordisce Raffaela Caputo, candidata per Forza Italia e Fratelli d’Italia, «voglio citare una lettera del 20 settembre del 2016. L’amministrazione Bellomo scrisse questa lettera all’assessore regionale della sanità e al direttore generale dell’azienda ospedaliera di Melegnano, esprimendo forte preoccupazione per il Poliambulatorio. In risposta fu confermata, la volontà di mantenere sul territorio tutti i servizi. Il Poliambulatorio deve restare a Melegnano; l’assessore regionale alla sanità, Giulio Gallera, deve assolutamente lasciarlo nel comune di Melegnano. Io non sono l’erede fallimentare della giunta Bellomo. Il trasporto urbano lo abbiamo tolto perché i 120mila euro per mantenerlo, quell’anno, non erano disponibili».

«Il Poliambulatorio è necessario e imprescindibile» dichiara Giuseppe di Bono, candidato per LegaNord. «Onestamente, io non cerco soluzioni tampone: il Poliambulatorio deve avere una soluzione stabile e confermata, alla quale tutti possano fare riferimento. La vita si sta allungando e un’amministrazione comunale deve avere più attenzione alla qualità della vita. Servono tre cose: fare massa critica, diventando un assillo; partecipare, affinché nessuno possa avere alibi; infine, coinvolgere le generazioni, perché questo scambio mantiene le persone vive. Mi batterò per le persone anziane anche al cospetto delle entità superiori, come l’azienda sociosanitaria territoriale e la regione Lombardia. E c’è qualcosa di più: l’equipaggiamento e le strutture vanno rinnovati; parte della strumentazione del Poliambulatorio è obsoleta; penso soprattutto al servizio di stomatologia. È necessario aggiornare la strumentazione. Il paziente ha il sacrosanto diritto di essere trattato nelle condizioni migliori. C’è un ulteriore motivo: anche i comuni circostanti, e non solo il nostro, devono essere coinvolti, perché riportare i servizi a Melegnano è un vantaggio per il territorio. Siccome l’unione fa la forza, quando si comincia a fare pressione verso l’alto, si va verso un risultato. Azioni singole difficilmente portano verso un risultato».

«Il Poliambulatorio è uno dei servizi fondamentali di Melegnano» assicura Giuseppe Marsico, candidato per il Movimento 5 Stelle; «nessuno, credo, può dire il contrario. Sono preoccupato perché — leggo nella riforma sanitaria generale del 2015 — si sta cercando di spostare la sanità dal settore pubblico a quello privato, spesso a pagamento, con costi enormi per la popolazione anziana che vive di pensioni basse. Oggi nella nostra società la solitudine è una delle questioni più tragiche e non è raro che si trovi in casa qualcuno deceduto da giorni, senza che si sapesse; abbiamo perso tutto quello che riguarda le relazioni tra le generazioni. Perciò dico sì al mantenimento del Poliambulatorio a Melegnano; ma voglio ricordare a tutti che il presente stato di cose è stato generato da qualcuno. Qualcuno che ha fatto scelte politiche. Perciò, quando decideremo chi andare a votare, stiamo molto attenti».

«Se è utile e importante il Poliambulatorio a Melegnano?» dice Lucia Rossi, candidata per Insieme Cambiamo e Sinistra per Melegnano. «È ovvio rispondere di sì. Ma perché? Perché Melegnano vuole essere una città di servizi. E i servizi non vanno tagliati, ma aggiunti e ripristinati. In secondo luogo, perché Melegnano ha una popolazione anziana a percentuale molto alta. Infine perché non c’è niente di peggio, per una persona anziana, rispetto a farsi portare a fare una visita. Per queste tre ragioni voglio che il Poliambulatorio rimanga a Melegnano. A settembre la mia coalizione presentò una mozione al consiglio comunale, chiedendo di stralciare il taglio del Poliambulatorio dal piano strategico dell’azienda ospedaliera. L’amministrazione comunale approvò la mozione; il che vuol dire che doveva farsene carico, e fare in modo che il Poliambulatorio restasse a Melegnano. Invece lunedì scorso è stato firmato il taglio del Poliambulatorio. Sto parlando di qualche giorno fa, non dell’anno scorso. Il promettere, a volte, non basta, bisogna impegnarsi per fare. Oggi l’amministrazione Bellomo dice che è solo una questione di spazi. È una bugia: è una questione politica. Bisogna fare un Tavolo, all’interno del quale si devono trovare tutti i soggetti interessati, fare pressione fare barricate».

Marco Maccari, lunedì 29 maggio 2017 ore 13:06 

mamacra@gmail.com

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...