Cronaca

Vi siete riuniti di nascosto, avete votato la distruzione di palazzo Spernazzati

MELEGNANO — Il 6 giugno, di nascosto e in tutta fretta, la giunta comunale uscente, con la delibera n.92, ha approvato il Piano di Recupero n.86 detto «Corte Castellini», che riguarda il Palazzo Spernazzati situato nel centro storico di Melegnano. Un’approvazione fatta in fretta e furia:

— immediatamente a ridosso delle elezioni,
— in totale disprezzo del legame d’affetto e dell’interesse manifestato da decine e decine di concittadini,
— con l’arrogante chiusura mentale di imporre alla prossima giunta, da eleggere questo mese, la propria decisione come un fatto compiuto,
— con il pasticcio di chi, dopo la tavola rotonda del 1° giugno espressamente dedicata alla protezione dei beni storici e architettonici, non ha avuto il coraggio di comunicare la sua intenzione.

I politici non sono una classe particolarmente malevola della società italiana. Al contrario sono la fedele espressione della comunità. Rodolfo Bertoli, Giuseppe Di Bono, Giuseppe Marsico, Lucia Rossi, candidati sindaco che hanno dimostrato interesse per la salvezza di Palazzo Spernazzati, sono espressione di una società civile radicata nelle sue vive tradizioni. Certamente la candidata Raffaela Caputo, che ha votato la distruzione di Palazzo Spernazzati, rappresenta una porzione della società civile, questa sì particolarmente malevola, quella che ha cercato di costruire le sue fortune spregiando gli interessi della comunità; comportamento che, però, non potrà essere perseguito all’infinito. Anzi, avrà una buona occasione di terminare l’11 giugno, quando i cittadini che hanno a cuore il bene comune daranno a loro e ai loro colleghi il benservito nell’urna.

Cordialmente.

I cittadini promotori del restauro di Spernazzati

La pubblicazione su RADAR è a cura dello Staff, venerdì 9 giugno 2017 ore 20:00 
radarilblog@gmail.com

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...