Inedito

Secondo manifesto delle forme brevi

FORME BREVI — Qui conta essere l’ultima ruota del carro.

 

 

 

 

 

 

È tutta colpa dei mariti, dei musulmani, dei migranti, dei m—

 

 

 

 

 

 

Inizia a contarli, se vuoi liberarti degli ansiosi.

 

 

 

 

 

 

Parlare a suora, perché nuocerà in tenda.

 

 

 

 

 

 

Tu e le tue ovviarelliste.

 

 

 

 

 

 

 

2. Libro delle molte nature

 

 

Le foglie di vite portano i profili di un dio.

 

 

 

 

 

 

Rispetto per i cinque sensi è rispetto per gli infiniti sensi dentro di te.

 

 

 

 

 

 

Conchiglia di lumaca; ecco un salvo guscio terrestre.

 

 

 

 

 

 

Con un dito indice che diverrà farfalla, il neonato conosce ogni cosa.

 

 

 

 

 

 

3. Libro della legge

 

 

«Manca la certezza della pena», disse il soldato.
«Se le leggi fossero — se passassero sei mesi a tirarsi piatti, coltelli, ma uscissero con leggi utili, invece di cambiare costituzioni…» disse l’artefice.
«Sì», disse il soldato.

 

 

 

 

 

 

Matematica è scoperta dell’assurdo; ciò che fai di quell’assurdo è politica.

 

 

 

 

 

 

Si misura, la ricchezza, in persone comprate.

 

 

 

 

 

 

Si fa, la legge, a piacere del più forte, a dispiacere del più debole.

 

 

 

 

 

4. Apocrifo

 

 

Tu sei ogni dove, Roma, tu sei tutto.
Ma dove tu sei Roma tu non sei.

 

 

 

 

 

 

Dio è una scrittrice.

 

 

 

 

 

 

Marco Maccari, lunedì 14 agosto 2017 ore 14.24

mamacra@gmail.com

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...