Femminismo Locale

La donna non è il tuo silenzioso gioiello, c*glione!

ALL’INDOMANI DELLA GIORNATA contro la violenza sulle donne, vorrei fare una considerazione in merito. È «facile» condannare la violenza fisica/verbale… Più difficile invece è centrare il problema. Chi nel 2017 condanna la violenza con decisione fa bene ovviamente, sempre, ma se lo fa con la medesima motivazione con cui condividerebbe una denuncia contro chi maltratta un animale, allora è un* cretin* superficiale e dimostra come, oggi più che mai, abbiamo bisogno di femminismo.

La donna non è un gattino indifeso da proteggere! Il presupposto alla cavalleria è la debolezza femminile: il patriarcato e il paternalismo devono essere concetti superati. La condanna alla violenza sulle donne non deve mai prescindere dal sostegno all’autodeterminazione e alla libertà di tutte noi che si realizza con infiniti gesti e parole quotidiane.

Un esempio per tutti: le citazioni e le frasi stupide, talora leggere, altre volte come in questo caso volgari (vedi foto sopra), che girano in rete e che, quasi inconsciamente da parte di chi le condivide, sono anch’esse violenza nell’ottica di cui sopra: il concetto espresso limita fortemente l’orizzonte femminile perché relega la donna al ruolo di p*ttana o di “silenzioso gioiello”, in entrambi i casi giudicata (e già di per sé questo è sbagliato) solo in funzione di un uomo, a suo uso e consumo insomma.

In conclusione una frase di Chimamanda Ngozi Adichie: le donne non hanno bisogno di essere difese o onorate, hanno bisogno solo di essere trattate alla pari come esseri umani (quanta saggezza in tanta semplicità! Eppure è solo questo di cui abbiamo bisogno!).

Aspirante Misantropa, martedì 29 novembre 2018 ore 13:33

Annunci
Standard

One thought on “La donna non è il tuo silenzioso gioiello, c*glione!

  1. Progetto Caucus ha detto:

    «L’unica cosa che si potrebbe ribattere ai commenti scritti a questo post (praticamente tutti a sostegno delle mie tesi: me ne compiaccio) è che chi scrive di condividere ma di “non essere femminista” forse dovrebbe andarsi a cercare cosa significa essere femminista oggi.

    Significa proprio quello che ho scritto: Trattare tutti alla pari, uomini, donne, indipendentemente da razza e orientamento sessuale. Il femminismo oggi è un movimento inclusivo, non è il contrario di “maschilismo” perché non vuole la supremazia delle donne, non esclude gli uomini e si batte per tutti, in particolare per chi si trova in posizione più debole uomo o donna che sia.

    Non dico che non esistano più le femministe che bruciano i reggiseni ma dico che il modello attuale non è quello. Ricordate la famosa immagine che spiega la differenza tra uguaglianza ed equità? Ecco: il femminismo vuole abbatterlo quello steccato!».

    Aspirante Misantropa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...