Cronaca

MEA farà quello che dice Pietro Mezzi

AULA CONSILIARE – È tempo di indirizzare MEA Spa, l’azienda Melegnano Energia Ambiente che sposta e smista i rifiuti a Melegnano, verso la giusta direzione. Cambiano le teste in consiglio d’amministrazione e c’è bisogno di certezze: serve uno strumento che permetta ai rappresentanti eletti di controllare in modo democratico l’operato di MEA. Ci pensa Pietro Mezzi, capogruppo di minoranza per Sinistra Italiana e Melegnano Progressista, e sprona il consiglio comunale a rinnovare la pratica, tipica di ogni inizio di consiliatura, del Documento di Indirizzo.

«Un mese e mezzo fa abbiamo discusso la vendita di Miogas» esordisce Mezzi nel corso del consiglio comunale di ieri, 22 dicembre: «abbiamo discusso dei documenti di indirizzo per le nomine di MEA. Stasera io e il gruppo che rappresento crediamo sia opportuno fornire a MEA Spa alcune indicazioni di metodo.
«Siamo di fronte alla scadenza del consiglio di amministrazione, è opportuno indirizzare le scelte dei futuri amministratori di MEA. Nel nostro comune è una prassi consolidata dagli anni ’90; nel 2008 e 2013 la seguirono pure le amministrazioni di centrodestra. Il consiglio comunale ha il compito di fornire questo tipo di indirizzo e pertanto chiediamo che sia ripristinata una buona prassi del nostro comune.
Al consiglio comunale spettano doveri di indirizzo e di controllo dell’attività di un servizio come quello offerto da MEA. Perderemmo un pezzo importante della vita amministrativa locale. Il documento di indirizzi può rendere trasparente l’attività di un’azienda come MEA, che fronteggia l’alienazione delle quote azionarie e una possibile cessione di rami d’azienda».

«MEA è importante per il nostro comune. La maggioranza consiliare è d’accordo» è la replica del sindaco Rodolfo Bertoli e del capogruppo PD Alberto Corbellini. «Serve trovare una data certa di scadenza» aggiunge Alberto Spoldi, rappresentante della lista civica sostenitrice dell’idea di rinascimento melegnanese.

«Preoccupiamoci anche dei costi» continua Mezzi. Secondo le misurazioni ufficiali, La raccolta differenziata del nostro comune ha costi che sono tra i peggiori in assoluto nell’area di Milano Metropoli. I peggiori sono Morimondo, Milano, Rozzano, Cusago, infine Melegnano con 160,3 euro di costi per abitante. Siamo in 129ma posizione».

La proposta di Mezzi è approvata all’unanimità.

Marco Maccari, sabato 23 dicembre 2017 ore 13:27

mamacra@gmail.com

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...