Cronaca

Colà diventa Macondo, la gente diventa teatro

Un progetto di teatro partecipato fa rivivere l’opera del premio Nobel

Nuova avventura per Nicolò Sordo: appuntamento con Colà Lacò, Cent’anni di solitudine, in Dogana Veneta a Lazise, il 25 febbraio ore 17:00. L’ingresso è gratuito.

Dopo i recenti lavori immersivi Teatro Da Bar e Smile at Strangers, Nicolò Sordo e il suo gruppo Niki Neve e La Sua Banda tornano con un nuovo e ambizioso progetto. Nell’immaginario di Sordo si tratta di un lavoro di sostituzione: la Macondo di Marquez diventa Colà e i personaggi dello scrittore sono sostituiti dai personaggi del paese di Colà degli ultimi cent’anni. La sfida è far partecipare il paese intero in un’idea di teatro partecipato: niente attori, ma persone reali che si ritrovano a interpretare i propri nonni o parenti. La coordinazione della parte musicale è affidata a Roberto Zanetti, pianista e direttore del coro di Colà, che verrà coinvolto nell’operazione. Sarà un lavoro tra antico e moderno, tra passato e presente, sia sul piano musicale che performativo.

Con Colà Lacò – Cent’anni di solitudine il teatro torna ad essere quello che era in origine: lo specchio della comunità. Molti i professionisti coinvolti, sia attori che musicisti. La performance avrà un sapore intenso di realtà e sarà condotta, improvvisata e commentata in tempo reale da Nicolò Sordo e dai suoi collaboratori.

Venerdì 26 gennaio 2018 ore 14:58

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...