Cronaca

Melegnano e San Giuliano, salto a 5Stelle. E alla Lega torna duro

SUD EST MILANO — Elezioni regionali, salto in alto dei 5Stelle e chiamata leghista alle armi. Lungo la via Emilia non è più aria per la vecchia politica né per l’establishment: San Giuliano costruisce identità politica con Di Maio e soci, Melegnano si tiene su un piede lumbard e un piede democratico.

http---o.aolcdn.com-hss-storage-midas-de3b1a95f55d8595e02a25d0e9bdb7ba-206178474-femen

Melodie Mousavi Nameghi, 29 anni, militante del movimento Femen in un seggio italiano durante la contestazione nei confronti di Silvio Berlusconi, al quale ha mostrato il seno con la scritta: «Berlusconi sei scaduto». L’immagine è uno dei simboli di queste elezioni 2018, durissime nei confronti della vecchia partitocrazia italiana.

Nella cittadina sul Lambro il candidato Attilio Fontana ottiene il 46% delle preferenze, pari a 4058 voti. Giorgio Gori è secondo con il 37%, sono 3279 voti.
Primo partito melegnanese è il Partito Democratico, 1929 voti (21.98%). Segue immediatamente Lega Nord con 1817 voti (20.71%). Terzo il Movimento 5 Stelle con 1630 voti (18.58%).

Nei 36 seggi sangiulianesi la coalizione di Fontana ottiene il 43% delle preferenze con 7834 voti. La coalizione di Gori ottiene il 25% con 4662 voti.
Ma è il Movimento 5 Stelle il primo partito sangiulianese. Concorrendo da solo e senza coalizioni raccoglie il 26% delle preferenze con 4747 voti.

Votazioni regionali 2018 a San Giuliano Milanese
Votazioni regionali 2018 a Melegnano

Martedì 6 marzo 2018 ore 9:36
mamacra@gmil.com

 

Annunci
Standard
Il caso

L’uomo perfetto a 5 Stelle? E chi è?

idealmanRicordate i candidati che la destra e la sinistra vogliono farvi votare? Il 13 dicembre li avete letti su RADAR. Compreso il candidato a 5 Stelle? Sì: per RADAR è un «personaggio non collaudato». Reagisce un cittadino:

«Non condivido “un non collaudato personaggio a 5 Stelle” in quanto il Movimento 5 Stelle propone Cittadini, non personaggi, che si mettono in gioco senza dover dare conto a nessuno che non sia la “Comunità Melegnanese”. Gli altri candidati? “Persone” che, nel bene e nel male, hanno già fatto politica» (Gianfranco S., venerdì 16 dicembre 2016).

Caro Gianfranco: c’è già tensione contro tutti? Anche contro un blog? RADAR, blog apolitico, ha rinunciato alle affiliazioni per fare suo il punto di vista delle comunità che popolano questo luogo; a cominciare dai punti di vista più critici nei confronti di chi va a candidarsi al voto.

Quanto è prezioso un voto? Come si può misurare il valore di un voto per 5 anni di mandato amministrativo? In termini di valore degli esercizi di bilancio? In termini di imposte raccolte/evase? In termini di cooperazioni riuscite tra industria e amministrazione? Deve esserci un modo nuovo per misurarlo e non può essere definito dalla simpatia politica o dalla sola sintonia di idee.

wolinski-jacquesSe l’astensionismo è al 55% e se in 15 anni è andato perduto 1/3 dei votanti, significa che
oggi il voto va alla sfiducia, non all’idea. Ogni politica fatta da idee è la politica di un’élite composta da giocatori di poker seduti al tavolo, che rubano voti e usurpano progetti; e di vecchi intenditori al di qua del tappeto verde, che sghignazzano e che intasano i gruppi Facebook. È una politica che esiste solo per essere criticata. In termini di mandato amministrativo nessuna idea è giusta a priori e il non-voto è una prassi consolidata: la critica politica è impossibile anche nei confronti dei 5 Stelle? Impossibile a priori? Sì? Allora RADAR inviterà a NON votare anche contro il Movimento 5 Stelle.

Marco Maccari, mercoledì 21 dicembre 2016 ore 13:25
mamacra@gmail.com

 

Standard