Comunità Virtuale & Comunità Tribale

E chi è Hyso Telharaj? Te lo dice la radio di Melegnano

INVENTANDO UNA RICETTA DI QUA e una ricetta di là, il programma di Radio Melegnano SAPEVATELO! avanza alla velocità della luce. È recente l’illazione dello speaker Leonardo La Rocca seconda la quale il tizio qualunque, procurandosi mafia, ‘ndrangheta, una banca e un po’ di amministratori pubblici, può costruirsi dal nulla una città.

Ma le storie sulle vittime innocenti di mafia non sono inventate: quelle sì che sono vere. Settimana scorsa, il 21 marzo, sono state celebrate in tante città italiane.

hyso-telharaj

Come la storia di Hyso Telharaj, massacrato per avere contrastato il caporalato. Chi sono i criminali, poi? I migranti o chi li trucida perchè si oppongono alla schiavitù?

Leggi su il mattinale.

Lunedì 26 marzo 2018, ore 15:15
ilblogradar@gmail.com

Annunci
Standard
Cronaca

Mafia: nasce il Presidio di Libera, presenti tutti i sindaci eccetto il sindaco di Melegnano

PESCHIERA BORROMEO – Il 13 giugno tutti i sindaci hanno detto qualcosa contro le mafie. Tranne il sindaco di Melegnano. Il nuovo Presidio di Libera contro le mafie – strumento che, da sabato, i cittadini e le associazioni del Sud Est Milano hanno a disposizione contro il crimine organizzato – è stato accolto dai comuni del territorio con la firma di un Patto. Così ha dichiarato Luca Zambon, sindaco peschierese: «Aderiamo con grande convinzione e zero dubbi. Bisogna saper dire di no all’illegalità, anche al cospetto del minimo sentore. I comuni hanno il dovere di dare supporto a queste spinte dal basso». «È un punto d’onore per noi e per le nostre scuole – parla il medigliese Paolo Bianchi. – Sono tre i beni confiscati alla mafia nel nostro Comune. Il più grande è una villa confiscata per ordine della direzione distrettuale di Reggio Calabria». Dopo di lui parlano sindaci di Mediglia, S. Donato e S. Giuliano: «L’operazione Mafia Capitale ci ha segnati moltissimo. Ci sono valori talmente radicati, talmente forti in Libera, che la presenza di associazioni come questa rappresenta un sostegno e un beneficio reciproco» dichiara il sandonatese Andrea Checchi. Alessandro Lorenzano, sindaco sangiulianese: «Non sono mai particolarmente sereno quando affrontiamo questo tema – ha detto cercando di provocare gli interlocutori. – Questo è un giorno lieto, ma una parte del cuore non è felice. Il compito che ci attende è importantissimo: ricordare ciò che è stato, ciò avrebbe dovuto essere e ciò che dovrà essere. La corruzione di oggi è figlia della malavita degli anni ’80 e ’90, ma oggi le mafie si manifestano in altro modo e si sviluppano in giacca e cravatta. È dentro le istituzioni che non dobbiamo lasciare sole le persone». Presente per Melegnano Roberto Modini, consigliere comunale di maggioranza iscritto a Libera: «Anche a Melegnano abbiamo un bene confiscato alla mafia. È un negozio, tre vetrine per 80-90 metri quadri. So che ci sono progetti in corso, vedremo se per l’anno prossimo riusciamo a realizzarli».

Marco Maccari, mercoledì 17 giugno 2015 ore 12:19

mamacra@gmail.com
@mamacra

Standard
L'iniziativa

Edizione straordinaria: RADAR stampato da 7giorni, banco al mercato, 4mila copie gratis ogni settimana!

«È macroeditoria, terra promessa dell’informazione indipendente. L’idea è: totale libertà editoriale per RADAR, in cambio 7giorni tornerà a Melegnano, che ha sempre apprezzato come scena editoriale e pubblicitaria». Avete appena letto la proposta di Giulio Carnevale, pubblicista milanese e direttore marketing di 7giorni, il settimanale gratuito del Sud Est Milano. La disponibilità di RADAR – il blog melegnanese di informazione online che dall’agosto 2014 «sconvolge la cronaca e scava nell’attualità locale», parola dei lettori – è stata immediata. Da mercoledì 18 marzo 2015 in poi le 4mila copie settimanali gratuite distribuite a Melegnano dal periodico freepress peschierese forniranno un’intera pagina autogestita a RADAR e l’inserto sarà fedelmente riproposto nella grafica, nello stile e nei caratteri del blog: 7giorni andrà perciò a stampare i nostri contenuti su carta per fornirli in veste settimanale ai lettori di tutte le fasce di consumo collocati nella città sul Lambro, con un banchetto al mercato di Melegnano nei prossimi giovedì, con spazi pubblicitari gestiti in autonomia dal blog sia nelle relazioni pubbliche sia dal punto di vista finanziario.

Evoluzione che lo staff di RADAR, composto da Marco Maccari, Davide Salvaneschi, Michelina Salandra, un autore satirico, un programmatore web e selezionati influencers, saluta come il primo passo avanti della stagione 2015: «Ma è solo la punta dell’iceberg – avverte lo staff. – Il blog sta affrontando nuove iniziative, nuovi contenuti, nuove collaborazioni. Siamo costantemente all’opera».
16mila nuove fonti di lettura al mese si aggiungono alle 7mila letture mensili che il blog totalizza di programma dall’inizio dell’anno nuovo. Significa che ogni mese la penetrazione del servizio sarà potenzialmente totale nei confronti della popolazione cittadina: 23mila accessi alle informazioni potranno comporre una comunità di lettori pari agli abitanti di una fiorente città del Sud Est. È un’occhiata ai numeri che parla di un bell’investimento. Quasi 60mila le visualizzazioni che il blog ha realizzato in sei mesi dalla nascita, quasi famelico l’assalto quotidiano dei lettori di entrambi i sessi e di tutte le età, distinti in leggera maggioranza da un numero di attente aficionadas femminili.
Per
7giorni la soddisfazione ha un sapore di famiglia. Chi oggi scrive in RADAR non è che l’ultimo dei molti giovani che si sono formati presso la redazione di via Dante, nella quale il rigore giornalistico e l’irriducibilità nei confronti dell’indipendenza hanno iniziato a propagare scuola. 

Lo staff di RADAR e la Redazione di 7giorni, mercoledì 11 marzo 2015 ore 8:00

radarmelegnano@gmail.com

Standard