Cronaca

Al 95% è sì, un’area cani in via delle Margherite

Screenshots_2016-04-06-13-50-06GIARDINI GIOVANNI PAOLO II – I lettori di RADAR hanno votato: il 95% delle risposte è favorevole all’allestimento di un’area cani nei Giardini di Melegnano dedicati a Giovanni Paolo II. Il fronte dei favorevoli è composto da 40 persone. Il 5% di pareri negativi è composto da 2 votanti.

La richiesta di costituire un’area cani proviene da un gruppo di cittadini residenti in quartiere Giardino. La proposta (rivolta a sindaco e assessore ai lavori pubblici e regolarmente presentata agli uffici del comune) parla di recintare una piccola porzione di terreno, in particolare «l’ultima parte di appezzamento di terreno d’angolo destro, visto da via delle Margherite che si affaccia su via Giangiacomo Medici, come area sgambamento cani». Il virgolettato è tratto dalla lettera scritta e spedita di residenti, che si dichiarano disponibili a fare tutto a proprie spese e «seguendo le direttive del comune e le norme d’igiene in vigore».

Lo Staff, giovedì 7 aprile 2016 ore 15:55

radarmelegnano@gmail.com

Annunci
Standard
Sondaggio

Vuoi l’area cani a costo zero in via delle Margherite?

huellasVIA DELLE MARGHERITE, QUARTIERE GIARDINO – Un argomento recente di grande discussione è la possibilità di creare un’area cani presso i giardini Giovanni Paolo II.

Alcuni cittadini hanno scritto all’assessore Pontiggia e al Sindaco chiedendo espressamente che l’area cani venga costruita in una specifica parte di quella zona. Addirittura si sono offerti di costruirla a proprie spese seguendo le direttive comunali.

Ecco cosa ha scritto il gruppo di residenti ai rappresentanti pubblici:

«Sottoponiamo la richiesta da parte nostra e di altri cittadini, possessori di cani, residenti nel quartiere Giardino.
In breve, si tratta di poter usufruire dell’ultima parte di appezzamento di terreno ad angolo destro, visto da via delle Margherite che si affaccia su via Giangiacomo Medici (giardini Papa Giovanni Paolo II), come area sgambamento cani.
Siamo disposti, con autorizzazione comunale e nel rispetto della normativa vigente, a porre una recinzione a nostre spese, su vostre indicazioni (ampiezza, altezza, chiusura) rispettando le norme di igiene».

Lo Staff, venerdì 1 aprile 2016 ore 12:03

radarmelegnano@gmail.com

Notizia e sondaggio a cura di Michelina Salandra

Standard